“Abbiamo stimato ragionevole”: cerca di essere moderato, Facebook, quando comunica di aver deciso di accantonare 3 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2019, in attesa di sapere se la Federal Trade Commission degli Stati Uniti gli comminerà o meno la multa per lo scandalo Cambridge Analytica. L’aver permesso che una società esterna utilizzasse per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Banche, è saltata la fusione fra le due tedesche malate

prev
Articolo Successivo

Da Rovazzi a Icardi: ecco i Vip che non danno mance ai rider

next