Le guerre finiscono con un armistizio e le guerre di potere non fanno eccezione: un armistizio è quello che si va profilando tra il ministro dell’Economia Giovanni Tria e la sua maggioranza, lato grillino in particolare. Non potendosi risolvere la questione con un matrimonio tra tribù, la base d’asta pare trovata in un più appropriato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La testatina 0604

prev
Articolo Successivo

“Bugno la scelsi io: è brava, ha imparato da me”

next