Euroscettici? Neanche per sogno. All’opposizione dura? Nemmeno. Il Movimento 5 Stelle nell’Europarlamento ha avuto un comportamento del tutto diverso dall’immagine che se ne ha in Italia. Più in sintonia con i partiti progressisti, in particolare i Verdi, ma anche con i Socialisti e Democratici, molto distante dalle posizioni più isolazioniste. A cominciare dai “compagni di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Ma le parole dem sulla giustizia sono sbagliate”

prev
Articolo Successivo

“Saremo noi il perno del Parlamento Ue: spezziamo l’alleanza popolari-socialisti”

next