Le indagini sono a un punto morto. La lista elaborata dalla Procura di Roma sui nove uomini della sicurezza nazionale che avrebbero avuto un ruolo nella morte di Giulio Regeni, il ricercatore inviato al Cairo da Cambridge per uno studio sui movimenti sociali, è rimasta senza una risposta adeguata dei magistrati egiziani. Il corpo di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Al potere per sempre. La carriera di al-Sisi, da generale a faraone

prev
Articolo Successivo

Macron non è Mitterrand. Diserta il corteo antisemita

next