Da Minetti sexy-suora a don Sturzo: lo strano cristianesimo di Silvio B.

L’ex Cavaliere annuncia la sua candidatura alle Europee nel nome del fondatore del Partito popolare

Che magnifico Paese il nostro. E così in questo novello anno del Signore 2019, secondo dell’era populista, accade pure che Silvio Berlusconi si presenti alle masse come l’erede di don Luigi Sturzo, che proprio cent’anni fa scrisse il suo Appello ai liberi e forti, manifesto imperituro del popolarismo dc. L’evento venerdì scorso sul più istituzionale […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.