“Le élite non cambiano. Ora si sentono più al sicuro”

Piero Ignazi - Parla il politologo - Con tante scuse
“Le élite non cambiano. Ora si sentono più al sicuro”

“Gli intellettuali ne discutono, ma le élite di pentirsi non hanno alcuna voglia, almeno in Italia”. Il politologo Piero Ignazi, docente di Scienza politica all’Università di Bologna, è netto. Le classi dirigenti danno davvero segno di volersi emendare? Alcuni intellettuali sottolineano come le élite abbiano sbagliato tutto negli ultimi dieci anni. Ma finora non ho […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.