“Un rapporto sessuale con violenza, senza il consenso, approfittando di una situazione psicofisica di inferiorità ma soprattutto a fronte del dissenso ben espresso dalla ragazza”. Per questo lo scorso 11 ottobre l’ex appuntato dei carabinieri, Marco Camuffo, è stato condannato in abbreviato dal Tribunale di Firenze a 4 anni e 8 mesi per aver violentato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La frattura sociale: da dove viene davvero la disuguaglianza

prev
Articolo Successivo

Da paladini anticlan al concorso esterno: la parabola discendente degli imprenditori “modello”

next