Il capo finisce in mezzo al fuoco, ovviamente interno, e allora fa Zelig. Quello che la mattina blinda con la voce grossa il decreto sicurezza, e che la sera ritrova la compassione per i disperati delle navi Sea Watch e Sea Eye, o meglio per “le donne e i bambini”. Ma i problemi restano tutti […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

testatina

prev
Articolo Successivo

Roma e Malta litigano, navi ancora in mare (e al freddo)

next