Succede. Succede anche ai migliori: uno – stentoreo, sicuro, apodittico – dice una cosa; poi ci pensa su un po’, rivaluta, soppesa, riflette… e alla fine cambia idea. Capita. E così deve essere capitato a Gunther Oettinger, commissario europeo al Bilancio e membro dell’ala rigorista della Cdu tedesca, tanto più che il Santo Natale, da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Il più amato dagli italiani – 2

prev
Articolo Successivo

Il più amato dagli italiani – 2

next