Libertàper il 17enne sospettato di aver spruzzato lo spray urticante all’interno del locale “Lanterna azzurra” di Corinaldo che oggi è comparso davanti al Tribunale dei minori di Ancona per possesso di droga. Il giovane, che viveva con la nonna, è stato poi affidato alla madre. Il giudice per le indagini preliminari Paola Mureddu ha confermato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Sgominata la mafia dei cavalli. Anche l’Ippodromo non è più quello di una volta

prev
Articolo Successivo

L’Italia che i tedeschi non capiscono più

next