L’analisi

Più che il deficit al 2,9%, l’Ue teme il contagio alle banche

Previsioni d’autunno - La Commissione stima un disavanzo 2019 più alto di quello del governo (2,4%) ma anche una crescita all’1,2%

9 Novembre 2018

Il ministero dell’Economia liquida tutto come il frutto di “un’analisi non attenta e parziale”, combinata con una “défaillance tecnica”: la Commissione europea avrebbe sbagliato i conti nelle sue previsioni economiche d’autunno presentate ieri che vedono il deficit atteso per il 2019 al 2,9 per cento del Pil invece che al 2,4 annunciato dal governo. I […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 11,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui