Pare che il corpo del giornalista Jamal Khashoggi sia stato sciolto nell’acido, ma prima (forse) è stato smembrato nel consolato dell’Arabia saudita di Istanbul. Ora circolano immagini che vengono presentate come foto del delitto. Nella più raccapricciante si vede una testa decapitata accanto a sacchi neri, la pelle è stata scuoiata e stesa sul pavimento. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

L’ultimo patriarca delle cosche di Platì muore in carcere a Parma: aveva 91 anni

prev
Articolo Successivo

Cattivissimo Trump rimette l’embargo all’Iran

next