Carcere di Parma, reparto ospedaliero, sono le 22:40 di giovedì, pochi secondi dopo muore Francesco Barbaro, alias Ciccio u Castanu, 91 anni, ritenuto da investigatori e magistrati, padrino della ’ndrangheta, sovrano dell’Aspromonte, versante Platì. Era il detenuto più anziano d’Italia. Nel 2013 era stato scarcerato, dopo una lunghissima detenzione per il sequestro di Tullio Fattorusso […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Milan, l’ascesa in curva Sud degli amici della ’ndrangheta

prev
Articolo Successivo

Khashoggi morto, le foto sono prese da un western

next