“Quando il popolo si mette a ragionare tutto è perduto”, avvisa Voltaire in una lettera del 1 aprile 1766. Prendiamo a prestito la frase perché spiega bene il dibattito che infuria sui giornali, da che hanno vinto i puzzoni ignoranti, a proposito appunto del popolo: sovrano per la Costituzione, diminuito a dispregiativo dai media che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Buona politica: ecco che serve per l’identità

prev
Articolo Successivo

Volterra, che disse no alla “Razza”

next