C’è un motivo per cui Giovanni Tria vuole fissare all’1,6% del Pil il deficit pubblico per il prossimo anno, scatenando la rabbia di Lega e M5S: è l’unico modo per mostrare un miglioramento del saldo “strutturale”, cioè al netto del ciclo economico, assai caro a Bruxelles, evitando così uno scontro con la Commissione. Linea che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

No del Mibact alle celebrazioni del centenario di Andreotti

prev
Articolo Successivo

466 agevolazioni per casa, lavoro & C. Tagliare qui non sarà affatto indolore

next