“La maggioranza dei film è diretta da uomini. Ma da quando il cinema esiste migliaia di donne scrivono e dirigono dei film, e alcuni sono fra i migliori. Cosa possiamo imparare da loro? Proviamo a riguardare e rileggere la storia del cinema da un punto di vista diverso, quello delle donne che l’hanno fatto e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Come siamo evoluti: da doppi “sapiens” a tripli “stupidus”

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Franzaroli

next