Con una lettera aperta al Guardian, oltre 200 accademici del Regno Unito hanno chiesto al governo di Londra di non intensificare la collaborazione universitaria con l’Egitto. Impossibile, scrivono i docenti, ignorare la crescente brutalità del regime di al-Sisi nel reprimere ogni forma di dissenso e soprattutto dimenticare la tragica morte di Giulio Regeni, ucciso al […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“12 regine”, la strana indagine sul traffico di droga del señor K

prev
Articolo Successivo

Austerità senza fine: Tsipras sarà l’ultima vittima

next