Il primo provvedimento economico del nuovo governo Berlusconi, nel giugno 2008, è un decreto che i giornali chiamano “salva Benetton”. Stabilisce infatti una nuova regola cruciale per Autostrade per l’Italia: l’adeguamento automatico delle tariffe pari al 70 per cento dell’inflazione reale (non quella “programmata”, usata di solito per i provvedimenti di politica economica), che si […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Antonio Di Pietro

prev
Articolo Successivo

Corrado Passera

next