Tra i due quello con più sinapsi è Lapo, il fratello minore che fino a oggi se l’è bruciate a velocità crescente, con cocaina, sesso malandato e personali abissi. Sempre facendo finta di divertirsi un mondo, in realtà soffrendo come un cane, circondato da mediocri parassiti, e un paio di volte rischiando di lasciarci la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

C’è del cemento di troppo in quel di Capri

prev
Articolo Successivo

Prima Raggi sgombera. Poi Strasburgo dà l’ok

next