Il Veneto non è più bianco e Vicenza non è più la sagrestia d’Italia. Eppure sembra ieri. Una piscina pubblica in città, proprio no: “Arrivano poi le ragazze col due pezzi e dove andremo a finire…”. Vicenza, dunque: “Più chiese che bar, ecco”. È il prevosto del Seminario minore di Vicenza che parla. Pier Paolo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Inscenarono “suicidio” di Marchionne. Per la Cassazione è giusto licenziarli

prev
Articolo Successivo

Nicola Amenduni 100 anni di lavoro. Dall’olio del padre al trono d’acciaio

next