Tra le autocandidature per la carica di membro del nuovo Consiglio di amministrazione della Rai inviate a Camera e Senato c’è anche quella di Emmanuel Goût. Di nazionalità francese ma anche italiana, dopo aver lavorato per più di trent’anni nel nostro Paese, Goût ha un curriculum lungo che si estende fino alla Russia dove è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Unità, giornalisti in sciopero durante la cassa integrazione

prev
Articolo Successivo

“6.000 euro per 500 voti”: ogni promessa è schiaffo

next