Ci hanno detto che, dopo 89 giorni, e col rischio di dover inventare qualche espediente per far fronte ai rapporti col mondo, abbiamo un governo. Dunque è un giorno da celebrare. Forse. Ma poiché si tratta di un esperimento mai prima avvenuto, tutto segnato da trovate mai viste, come la pecora Dolly, curiosità, ansietà e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

La vignetta di Beppe Mora

prev
Articolo Successivo

Il dono dell’Eucaristia: Cristo si offre a chi lo accoglie con umiltà

next