Israele esce allo scoperto. E l’America di Trump pure, lasciando con un palmo di naso, a fare un po’ la figura del fesso, il presidente francese Emmanuel Macron. La premier britannica Theresa May vive ai Comuni un pomeriggio sui carboni ardenti, dove l’opposizione la ‘griglia’ per l’attacco sulla Siria con missili e aerei nella notte […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Amianto all’Enichem sarda: tante vittime senza diritti

prev
Articolo Successivo

La “trumpiana” che sogna la Casa Bianca

next