Maurizio Martina offre “collegialità” e chiede “idee prima di tutto”. Esattamente le due caratteristiche antitetiche al Pd, che dopo il primo giro di consultazioni fa registrare il suo “plot” più consueto: tutti contro tutti, in un caos di dichiarazioni, riunioni di corrente, iniziative pubbliche, nelle quali ciascuno segue la sua linea. Comincia Andrea Orlando, in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La domanda è: ma perché Renzi odia così tanto il Pd?

prev
Articolo Successivo

Fatto a mano di Natangelo

next