Alla fine Silvio Berlusconi china il capo e accetta quel che è inevitabile: Forza Italia ottiene una inutile presidenza del Senato per Elisabetta Alberti Casellati che strappa 240 voti su 321 ma segna pure il rompete le righe nell’ex partitone dell’ex Cavaliere. Nella sfida a chi frena per ultimo nel centrodestra vince Matteo Salvini, che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

testatina

prev
Articolo Successivo

Fico, il “romantico” fedelissimo di Beppe che sfidò Di Maio

next