Chelsea, Kensington, Belgravia, Westminster. Nei quartieri più esclusivi di Londra ricchi uomini d’affari arrivati dalla Russia, politici, ex funzionari delle aziende di Stato e uomini dei servizi segreti comprano case costosissime. E spesso lo fanno nascondendo le loro identità e le loro fortune dietro società di comodo con sede nei paradisi fiscali. Qualcosa però mette […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Voleva abolirlo, ora Treu si dà dei collaboratori

prev
Articolo Successivo

“La lunga guerra fredda di Putin”

next