Magari un giorno, com’è accaduto con il bail-in, a disastro compiuto i burocrati italiani fingeranno di cadere dal pero. Fatto sta che ieri la Banca centrale europea ha assestato, in prospettiva, un colpo pesante all’economia italiana. Francoforte ha pubblicato le temute linee guida (“addendum”) per la gestione dei crediti bancari “deteriorati” (i Non performing loans, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Don Chisciotte “salva” il libro proibito

prev
Articolo Successivo

La guerra per lobby dell’armatore “patriottico”

next