L’amico e collega Gianluca Tizi di professione è anche procuratore sportivo. Gennaio, qui a Milano, è tempo di fervido calciomercato e sabato 27 gennaio si celebra la Giornata della Memoria. Succede che Gianluca ha un’idea: poiché il calciomercato si pratica tradizionalmente nelle hall e nelle suite degli alberghi attorno alla Stazione Centrale; poiché il calcio, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Angolo nostalgia per i “Magnifici 7”

prev
Articolo Successivo

Ottima cosa, ora pensiamo alle curve (e a Salvini)

next