Ricordate l’inchiesta sulle “spese pazze” dei consiglieri regionali? Fece tremare la politica e indignare i cittadini. Avviata a Milano alla fine del 2012 dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo e poi dalle Procure di tante altre città d’Italia, aveva svelato dappertutto lo stesso scenario: con i soldi pubblici, i consiglieri dei diversi partiti, dalla Lega a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Fedeli e Lorenzin, medaglie al peggio

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Beppe Mora

next