Torino

La Procura scrive ai tedeschi “Arrestate i capi di Thyssen”

Dieci anni fa i 7 morti, nel 2016 le condanne definitive dai manager. Ma Berlino non li tocca

6 Dicembre 2017

La Procura generale di Torino non molla il caso ThyssenKrupp e attacca gli inspiegabili ritardi della Germania. A dieci anni dall’incendio e dopo ben cinque processi e una sentenza definitiva, i magistrati di Essen non hanno ancora deciso se arrestare Harald Espenhahn e Gerald Priegnitz, manager condannati per l’omicidio colposo di sette operai morti dopo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.