Da una parte i comitati dei cittadini di Milano Ovest, le associazioni ambientaliste e i Cinquestelle. Dall’altra il patron cinese dell’Inter, il miliardario Zhang Jindong a capo della società Suning, e l’amministrazione Pd del sindaco Giuseppe Sala. In mezzo, il destino dell’ultima grande area verde di Milano: il terreno militare abbandonato di Piazza d’Armi compreso […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Il senso di Hun Sen per l’opposizione: una sentenza e l’avversario non c’è più

prev
Articolo Successivo

Miniere inesistenti e parenti carcerati: nuove ombre su Li

next