Un pacco di biscotti pieno di banconote regalato al sindaco di Cerignola Franco Metta, è costato al numero uno dei costruttori pugliesi Gerardo Biancofiore, un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari per tentata corruzione per ottenere l’approvazione del sesto lotto della discarica nell’impianto della Sia (Società di igiene ambientale) della città ofantina. I fatti risalgono […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Puigdemont triste, solitario y final: resta in Belgio senza tribunale né potere

prev
Articolo Successivo

Dai cioccolatini agli slip: mille vie per le mazzette

next