In una famosa scena di Ricomincio da tre a Troisi chiedevano “Napoletano? Emigrato?” (ancora non c’erano sbarchi a Lampedusa, i poveracci sbarcavano a Torino). Lui rispondeva “No. Ma perché se uno è napoletano deve essere per forza un emigrante?” Così m’è capitato di sentirmi dire “Laziale? Fascista?”. Io sono laziale per tanti motivi, ma fascista […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Ultima follia da ultrà laziale: Anna Frank vestita in giallorosso

prev
Articolo Successivo

“È il tessuto sociale a essersi incarognito”

next