» Economia
martedì 24/10/2017

Bankitalia, Maria Elena Boschi nasconde i guai su Etruria sfidando Di Maio in tv

Mdp: la sottosegretaria stia fuori dal Cdm sui nuovi vertici di via Nazionale. Salvo rifiuti clamorosi, Gentiloni rinnoverà Visco solo venerdì
Bankitalia, Maria Elena Boschi nasconde i guai su Etruria sfidando Di Maio in tv

Nella guerra di logoramento che si combatte sul suo rinnovo, ogni giorno Ignazio Visco ha la sua pena, senza che questo cambi però i piani del governo. Domenica Matteo Renzi non ha fatto nulla per spianare al premier la strada che porterà alla scelta del governatore della Banca d’Italia (“Volete Visco? Fatelo”), ma Paolo Gentiloni non ha intenzione di anticipare i tempi. La data resta fissata per venerdì, quando il Consiglio dei ministri indicherà il nome al Quirinale. Per cortesia istituzionale l’indicazione verrà fatta pervenire giovedì sera a Sergio Mattarella.

A oggi la rosa è composta, nell’ordine di priorità, dallo stesso Visco, dal direttore generale di Via Nazionale Salvatore Rossi e dal vice Fabio Panetta. È nota ai cultori degli umori dello statista di Rignano la preferenza di Renzi per Rossi, ma altrettanto nota è quella di Gentiloni e Mattarella per la riconferma del governatore, non foss’altro perché Visco si è ancora più convinto – dopo il blitz parlamentare del Pd per far saltare il suo rinnovo – di non farsi da parte. A sgarbo appena avvenuto, il duo aveva optato per un Cdm da tenersi ieri, poi però Gentiloni ha rimandato tutto a venerdì per far “decantare” gli effetti dell’incidente. Far passare il tempo sperando che la situazione si rasserenasse, salvando così il soldato Visco. Risultato? Attacchi giornalieri di Renzi e retroscena ispirati dei giornali sul governo “pronto ad accelerare il rinnovo”. Stessa cosa domenica, ma nulla da fare: si fa tutto venerdì. Per la verità ha contato anche il fatto che il premier sabato prossimo sarà a Napoli (dove incontrerà Renzi alla conferenza programmatica del Pd) e domenica partirà per l’India. Una combo perfetta per sottrarsi – fatta la nomina – alle polemiche.

Un accenno delle quali lo si è avuto ieri nello scontro tra Luigi di Maio e Maria Elena Boschi, la persona che ha coordinato da Palazzo Chigi il blitz contro Visco e insieme il nervo politico scoperto del mondo renziano sulle banche per le note vicende di Banca Etruria, dove sedeva il padre Pier Luigi (ieri Arturo Scotto di Mdp le ha chiesto di astenersi nel Cdm di venerdì, ma lei non ci pensa nemmeno). “Renzi ha massacrato i risparmiatori e adesso vuole fare il loro paladino. Lui e la Boschi sono gli aguzzini dei correntisti, non i salvatori. Quando hanno governato non solo hanno favorito le banche, ma in 20 minuti hanno fatto un decreto per salvare la banca della Boschi e mandare sul lastrico migliaia di risparmiatori”, ha attaccato ieri pomeriggio il candidato premier M5S. La risposta è arrivata in serata: “Mio padre è stato mandato a casa come tutti, noi abbiamo salvato i correntisti. Ora basta con le bugie: sono pronta a un dibattito televisivo con Di Maio sulla questione bancaria”. Bruno Vespa si è affrettato a mettere a disposizione il suo salotto Tv. Fretta che Di Maio non ha nell’accettare la sfida: le risponderà, forse, oggi. D’altronde Boschi sono due anni che studia la strategia difensiva sulle banche, Di Maio un po’ meno l’attacco.

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Economia
Torna cedolare su affitti

Manovra, stop ai crediti Equitalia ceduti ai privati

Vecchie e nuove agevolazioni, dall’assicurazione anticalamità allo sconto per l’abbonamento ai mezzi pubblici, incentivi per le Pmi, per lo sport, per gli investimenti pubblici e privati. Mentre il testo della legge di Bilancio è atteso in Senato, dalle bozze emergono nuovi dettagli che dovrebbero confermare la stabilizzazione della cedolare secca al 10% sugli affitti a canone concordato mentre dovrebbe sparire l’asta dei vecchi crediti di Equitalia da far riscuotere a società private. Statali: 2,9 miliardi, di cui 1,7 miliardi fresh, per gli aumenti da 85 euro mensili. Fondi per il bonus 80 euro a chi rischia di perderlo. Treni-bus: detrazione fiscale al 19% per abbonamenti al trasporto pubblico locale, regionale e interregionale. Sport: incentivo di 5 mila euro e uno sconto su metà della retribuzione per le società che preparano calciatori Under 21. Incentivo (30%) del contributi previdenziali per gli allenatori. Capitali all’estero: contro le aziende che si spostano per pagare meno tasse arrivano paletti sulla “stabile organizzazione” con norme anti-abuso contro le false frammentazioni di sedi. Bonus mobili: detrazione al 50% per arredi e elettrodomestici, anche se sono collegate a lavori iniziati nel 2017.

Cronaca

“Grave il concorso esterno. Niente sconti a Dell’Utri”

Economia

Governatore cercasi: l’indipendenza fatta in casa di Banca d’Italia

Boom di assunti stabili, ma salgono i disoccupati
Economia
I dati Inps

Boom di assunti stabili, ma salgono i disoccupati

di
“La crisi al Giornale è la fine del berlusconismo”
Economia
Editoria/2

“La crisi al Giornale è la fine del berlusconismo”

di

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×