Le indiscrezioni girano da tempo e adesso hanno allarmato i sindacati. Sull’Ansaldo Energia, gioiellino italiano nel mercato mondiale delle turbine controllato dalla pubblica Cassa Depositi e Prestiti, si addensano ombre provenienti dall’Inghilterra, dove l’ufficio anti-frode (Serious fraud office) sta indagando sulla britannica Amec Foster Wheeler, società di servizi energetici da cui provengono alcuni vertici dell’azienda. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Su Wikipedia una manina dall’Iit cambia “E. Cattaneo”

prev
Articolo Successivo

“Catalogna anno zero: Madrid è irremovibile”

next