Il cerchio investigativo si sta stringendo sempre di più attorno al primo ministro Benjamin Netanyahu. Sulle prime pagine della stampa israeliana campeggia da ieri la notizia secondo cui Bibi è sospettato dalla polizia di corruzione e di frode. “Il trono traballa” scriveva il quotidiano Yediot Ahronot. Le indagini sono giunte a un “punto di svolta […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Maduro se ne frega del Papa: si insedia la sua Costituente

prev
Articolo Successivo

“Pronto, Aci? Ho forato”. Uno straordinario papà

next