il libro

Il pop fa degenerare l’ascolto del Classico

Ricerca - La musicologa Zurletti indaga i1 rapporto di autori viventi col passato. Sorprendenti le risposte

Di Paolo isotta
16 Luglio 2017

Immaginate un paesaggio planetario devastato da un’esplosione atomica. I superstiti debbono ricostruire qualche riparo ma il solo materiale a disposizione sono i detriti. Poi decidono di marciare verso altre zone che sperano intatte. E ritrovano edifici che vanno dal Partenone a Le Corbusier; in mezzo il Gotico, il Classico, il Barocco, il Neoclassico. Allora cercano […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui