Martedì ricorreva un anniversario su cui val la pena di dire due parole, financo in questa rubrica che di questioni femminili – ormai ridotte alla sindrome della stanghetta, cioè alla declinazione al femminile dei nomi – non parla molto volentieri. Il 4 aprile è il giorno in cui noi raggiungiamo loro, ovvero quando dopo aver […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Mattarella, la politica svuota le sale

prev
Articolo Successivo

Strage con il gas: Trump chiama il 7° Cavalleggeri

next