I rappresentanti di lista del comitato del No rimasti fuori per due ore, 500 scrutatori in meno e irrituali procedure di certificazione del voto: è il quadro di ieri al Centro Polifunzionale della Protezione civile, 43 mila metri quadri a Castelnuovo di Porto (Roma), dove si è svolto lo spoglio del voto degli italiani all’estero. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Renzi si arrende: “Il popolo ha parlato. Ho perso e lascio”

prev
Articolo Successivo

Fatto a mano di Natangelo

next