Questo è il resoconto giornalistico di una rottura, chissà se insanabile, fra Matteo Renzi e la televisione La7. Con una premessa: la rottura l’ha causata il presidente, inviperito per la trasmissione di Giovanni Floris; forse pretende un trattamento privilegiato che un’emittente indipendente non garantisce. Neanche per l’emergenza referendaria. Il fiorentino abbandona i programmi di La7, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Così Re Giorgio pensa al dopo: “Mario, tu andresti all’Economia?”

prev
Articolo Successivo

Fiorello torna con la sua Edicola: “Non finirò come Benigni, io voto forse”

next