L’ennesimo incarico “politico” ad un magistrato ha suscitato una nuova ondata di polemiche. Si tratta della nomina di Carla Raineri, consigliere della Corte di Appello di Milano a capo gabinetto del sindaco di Roma, con un compenso annuo (lordo) di 193 mila euro, circostanza questa che, più di ogni altra, ha scatenato la tempesta politica. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

La vignetta di Beppe Mora

prev
Articolo Successivo

La costituzione è nostra non dei mercati

next