Fermi tutti, emergenza nazionale: Mannelli ha osato disegnare e nominare invano le cosce della Boschi. Sdegno unanime delle massime cariche dello Stato disponibili, dalla Boldrini alla Fedeli, giù giù fino a Rosato, Meli e Anzaldi (in licenza premio dal repulisti Rai). E, figurarsi, “rivolta sul web”. Mannelli è un “sessista”, come pure il putribondo direttore […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Si parla di cosce per tacere sul vuoto delle parole”

prev
Articolo Successivo

La povertà in aumento curata coi soldi falsi: Renzi vende il Sì

next