Li vede i gradini davanti a quella chiesa? Ecco, ci siamo riuniti lì sopra per anni a grappoli, tutte le sere del venerdì e del sabato. Ragazze e ragazzi, tra i venti e i trenta, molti di noi conoscendosi, altri aggiungendosi. Birra o gelato, senza sporcare, eravamo una macchia di allegria, fino all’una. Ora sono […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Cambiare si può. A volte basta dare l’esempio giusto”

prev
Articolo Successivo

Mollica appeso al genio cinico di “Non me rompe er ca”

next