» Mondo
mercoledì 15/02/2017

Fuori uno: il consigliere “filo-russo” lascia Trump

Michael Flynn - L’ex generale prima scelta del presidente si dimette per aver mentito ed “essere ricattabile da Mosca”
Fuori uno: il consigliere “filo-russo” lascia Trump

Si dimette il consigliere per la Sicurezza nazionale di Donald Trump, Michael Flynn, perché “ricattabile da parte della Russia”. Ma il sacrificio di Flynn, difeso non a oltranza dall’Amministrazione, non argina lo scandalo, che arriva a lambire il presidente. “Che cosa sapeva Trump?”, delle telefonate tra Flynn e l’ambasciata di Mosca e Washington; “e quando […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2017 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Mondo

Le killer e il veleno spy-story mortale alla nord-coreana

Il Fatto Economico

Ibm, nuova sede nelle aree Expo in cambio dei nostri dati sanitari

I commenti per questa discussione sono chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×