» Mondo
mercoledì 15/02/2017

Fuori uno: il consigliere “filo-russo” lascia Trump

Michael Flynn - L’ex generale prima scelta del presidente si dimette per aver mentito ed “essere ricattabile da Mosca”
Fuori uno: il consigliere “filo-russo” lascia Trump

Si dimette il consigliere per la Sicurezza nazionale di Donald Trump, Michael Flynn, perché “ricattabile da parte della Russia”. Ma il sacrificio di Flynn, difeso non a oltranza dall’Amministrazione, non argina lo scandalo, che arriva a lambire il presidente. “Che cosa sapeva Trump?”, delle telefonate tra Flynn e l’ambasciata di Mosca e Washington; “e quando […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2017 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Mondo

Le killer e il veleno spy-story mortale alla nord-coreana

Il Fatto Economico

Ibm, nuova sede nelle aree Expo in cambio dei nostri dati sanitari

Catalexit: ultimatum atto 3° commissariamento al ralenti
Mondo
Barcellona

Catalexit: ultimatum atto 3° commissariamento al ralenti

di
“Xi il fustigatore ha in mente una nuova Cina”
Mondo
L’intervista

“Xi il fustigatore ha in mente una nuova Cina”

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×