Voragini, cantieri-trappola e Big Mac: così sfiorisce il Giglio

Voragini, cantieri-trappola e Big Mac: così sfiorisce il Giglio

La priorità è organizzare le celebrazioni dei 50 anni dall’alluvione, con l’arrivo sabato in città persino del capo dello Stato, Sergio Mattarella. E c’è la Leopolda. Il resto può continuare ad aspettare. Nel capitolo “resto” ci sono tutti i problemi di una città, Firenze, che sembra un’anziana signora intenta a nascondersi sotto strati di trucco. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.