Un minuto di silenzio per lorsignori

Umana pietà suggerirebbe di tacere sull’episodio ma le circostanze e anche un po’ il senso dell’apologo obbligano a riferirne. Giovedì sera, poco prima della fine del turno serale alla Camera, la presidente Boldrini chiede ai signori onorevoli di ricordare le vittime dell’attentato di Londra. Alla parola “commemorazione”, un vociare scomposto di “No! No!” si leva […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.