Un indagato per l’omicidio del bracciante sindacalista

L’uomo accusato di aver ucciso il giovane maliano è nipote del proprietario della discarica abusiva in cui la vittima cercava lamiere. Già fermato tempo fa con un rampollo del clan Mancuso
Un indagato per l’omicidio del bracciante sindacalista

Il movente più o meno razzista, se davvero è stato lui, lo spiegherà quando i magistrati e i carabinieri di Vibo Valentia lo interrogheranno. Al momento, per l’omicidio del bracciante del Mali Soumaila Sacko, consumato il 2 giugno nelle campagne di San Calogero, il procuratore Bruno Giordano e il sostituto Luca Ciro Lotoro hanno notificato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.