Tra i giudici il nuovo stecca. Al Csm vincono i conservatori

La corrente Autonomia e Indipendenza di Davigo raccoglie solo il 12,3% dei voti
Tra i giudici il nuovo stecca. Al Csm vincono i conservatori

Il Consiglio Superiore della Magistratura tutto, o quasi, cambiato. Il conservatorismo, o meglio, il corporativismo avanza. Magistratura Indipendente, la corrente più sindacale di sempre o la più a destra per chi applica le vecchie categorie ormai saltate, vince le elezioni. Unicost, la corrente “centrista” e maggioritaria alle elezioni dell’Associazione Nazionale Magistrati tiene. Area, la “sinistra” dei […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.