Tornano Cuffaro e Lombardo. Si candidano a fare i “pupari”

I due ex governatori, condannati per le connessioni con Cosa Nostra, tentano di influenzare il voto cercando di richiamare le truppe di un tempo e di rinverdire le clientele
Tornano Cuffaro e Lombardo. Si candidano a fare i “pupari”

Uno è condannato in giudicato per favoreggiamento alla mafia, ma è libero dopo avere scontato la pena. L’altro è stato condannato due giorni fa in Appello a due anni per voto di scambio con Cosa Nostra, ma dai giudici ha ottenuto l’assoluzione per il reato più infamante, concorso esterno in associazione mafiosa. E oggi Totò […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.