Soltanto marketing, niente Letteratura: è l’Italia senza Nobel

Vent’anni fa l’ultimo Premio a Dario Fo. Perché non convinciamo più? La studiosa Daniela Marcheschi: “Provinciali è bello, ma il nostro conformismo ci ammazza”
Soltanto marketing, niente Letteratura: è l’Italia senza Nobel

“Se il candidato si esprime in un linguaggio inaccessibile ai membri dell’Accademia e non esiste una adeguata traduzione, possono essere predisposti speciali lavori di traduzione”. Nessuna dietrologia, né alcun complotto. È scritto lì, tra le regole dell’Accademia che seleziona e poi vota il Nobel della Letteratura: le opere del candidato che non siano comprensibili ai […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.